Archive for settembre 2009

il raffreddore del porco

30 settembre 2009

non c’entra con l’influenza suina, è solo che quando ho il raffreddore grufolo come un maiale. ma andiamo per ordine, così i nessuna persona che legge questo blog capisce bene. stamattina sono stato svegliato alle 7e34, ma tanto dormivo malamente già da un’oretta, per colpa del raffreddore. io quando ho il raffreddore sto male perchè ho il naso chiuso, la fronte mi si riempie di muco e ho mal di testa. però ho una particolarità, ovvero che con un raffreddorone può succedere che mi viene la febbre, qualche linea magari… e se mi viene la febbre è facile che mi prenda anche allo stomaco o all’intestino… se mi prende all’intestino che è un mio punto debole mi arriva una bella dissenteria che devo tenere sotto medicine e nuvole di moxa…. perchè se no poi comincio a perdere pezzi di intestino, grazie all’ulcera intestinale che ho. insomma, per un raffreddore rischio la vita!

ma parliamo di quando sono andato a cercare un paio di infradito:

l’estate scorsa al conad ho comprato un paio di infradito a 5 euro, nere con la paglietta e un simbolo tarocco che richiamava la nike… insomma erano stupende… e quei 5 euro li valevano tutti, perchè si sono fatte un’estate di chilometri a faenza e pure una capatina a roma, e non si sono mai rotte! poi si stavano facendo anche l’estate 2009 ma facendo un passo di danza in giardino una delle 2 infradito si è aperta a metà, e per me è stata un pò come la fine di un sogno.

e l’inizio di un incubo.

incubo perchè io odio andare nei negozi, odio comprare le cose nei negozi, odio andare al mercato, infatti godo quando trovo le pianelle al conad perchè le prendo lì, tra i salumi e le patatine, le passo alla cassa, non c’è nessuna ragazza che mi chiede “posso esserle utile” e a cui devo trattenermi dal risponderle “quello che vorrei da te non si trova in questo negozio, o cmq non è tra gli articoli che vendete…” insomma odio i negozi, che poi quelli del centro sono ricavati in dei cubicoli sotto al loggiato della piazza e quando ci sono 3 persone dentro sono pieni.insomma, fui costretto ad uscire e guardare per il mercato e per le vetrine, con scarsi risultati e tante brutte parole, e un caffè. tornando alla macchina mi imbatto nella vetrina di un negozio di articoli sportivi che in vetrina ha delle infradito simili alle mie defunte, al prezzo di 5 euro. in questo negozio ci lavora la ex di un mio vecchio amico, ex che io odio, lui odia, tutti odiamo e nonostante questo lei non fa una piega, ma questa è un’altra storia. nonostante questo entro, mi manda al piano di sotto e mi trovo davanti una marea di scaffali di infradito, di tutte le taglie e i sessi (alcune erano ambigue, forse erano per gay), per tutti gli usi, la spiaggia, la piscina, la sauna, il passeggio, e di tutto di più, tutte abbastanza brutte o costosissime (ma chi li spende 40 euro per un paio di infradito???). però non c’è quello che cerco. nel frattempo di fianco a me un tale vende una racchetta da tennis chiamandola “ferro”. scende la padrona, la placco e do il via ad una scenetta che riporto di seguito, con traduzione tra parentesi per chi non mi conosce:

P:”posso esserti utile?” (ce la fai a pigliarti le infradito o vuoi le istruzioni?)

L:”sì…di infradito avete solo queste?”(avete solo ste cose di dubbio gusto costose? ma un cazzo di infradito semplici non ce le avete?)

P:”diciamo che questo è il 90% del nostro campionario….se cerchi qualcosa in particolare puoi dirmi come sono fatte e vediamo…..(eh qui ce ne sono un treno….se tu sei un barbone che cerchi delle cose da discount dimmelo, e ti mando a fanculo subito…)

L:”sì…. le ho viste in vetrina prima, erano tipo queste, con la paglietta…(cerco quelle da barboni.)

P:”ah in vetrina….. il cesto di quelle da 5 euro è là.” (ah ok sei un pezzente. vai a ravanare tra i rimasugli difettosi.)

e poi manco c’era il mio numero.

Annunci

distretto 9

28 settembre 2009

oh, allora a me piace guardare i film, e mi piace poi parlarne, che di solito i miei amici gli rompo sempre le palle con le mie storie sui film. stasera ho visto district 9, un film di fantascienza pieno di alieni profughi. eh sì, profughi perchè arrivano sulla terra con la nave madre, e quando gli esseri umani entrano dentro scoprono che ci sono tutti questi alieni denutriti e spaventati, e quindi costruiscono una baraccopoli che si chiama district9, dove ci stanno tutti sti alieni che ravanano nella spazzatura, e gli esseri umani che li tengono lì e sostanzialmente li trattano male. ora sicuramente se vi interessa come continua la storia o ve lo andate a vedere, o vi trovate una sinossi completa su google piena di spoiler così potete andare davanti al cinema e dire che il protagonista muore, si scopa un alieno ed è il babbo di lukeskywalker. se invece la storia non vi interessa perchè vi piace il brivido della sorpresa “ma l’alieno se lo scoperà? ma morirà poi? ma il babbo di lukeskywalker sarà lui?” allora vi dico che il film merita parecchio, perchè non è la solita tarrata action (che cmq apprezzo) di hollywood con il presidente degli stati uniti che guida un jet assieme ad un rapper nero (che poi adesso avremmo il presidente e il nero in un unica persona) ma è un film che fonde bene una trama interessante e le budella spalmate sui vetri, e poi in molte scene ha uno stampo documentaristico, dove vediamo gli eventi ripresi da telecamere del tg, camere di sicurezza, insomma un pò come era cloverfield a suo tempo. fondamentalmente questo tipo di narrazione può piacere o no… a mio parere si alterna bene con le scene più cinematografiche e aiuta anche a scandire il ritmo del film che risulta veloce. insomma, andatevelo a vedere su, voi nessuni che leggete questo blog di cui nessuno è a conoscenza, eh!

ma…..

28 settembre 2009

ma il fatto che io abbia intitolato il mio blog con un nome diverso dal dominio… significa che sono un cialtrone o che sono un alternativo? o semplicemente che non sto ancora capendo una mazza di quello che mi compare sullo schermo? che poi ho pure male ad un dito indice e quindi uso il medio, e sbaglio tutte le lettere, tipo se non correggessi scriverei esattamnente cusi cje oiu npn si capiscue niebte. eh..forse è meglio se correggo va. penso che aggiungerò una bella immagine assieme al titolo, perchè sapete, io disegno. adesso torno a cercare di capire come funziona sta roba qua.

EDIT: eh….visto che bravo che sono, c’è anche un’immagine e so perfino fare a cambiare il colore della scritta.