il mostro dell’orient express.

siccome ormai andare a letto presto è andato a puttane (potessi andarci io, diceva baglioni, ora lo dico anche io) vi scrivo qualcosa.

tornavo a casa in treno, che ero andavo a trovare parenti a verona. sì perchè io ho tanti parenti a verona, non l’avevo detto, ora lo sapete e suppongo anche che non ve ne freghi una mazza quindi non divaghiamo.

tornavo in treno, dicevo, e a me in treno piace leggere, ascoltare musica, disegnare, e anche guardare la gente che c’è perchè sono curioso. arriva questa ragazza carina, molto carina, con una valigia rosa, ma si sa che la valigia non fa la fanciulla, semmai è la fanciulla che fa la valigia quando la prepara, allora mi guarda e mi fa “posso sedermi lì?” (cioè nei sedili davanti al mio) “certo” dico io, “DEVI sederti lì” penso io. io leggo sherlock holmes, lei legge plauto, poi non leggiamo più niente e mi dico “bhè 2 chiacchere non hanno mai ucciso nessuno” e le chiedo dove scende, a quindi studi a bologna, no cambio e vado a firenze, sono di ostglia ma ci siamo trasferiti a firenze, ah firenze che bella, costa studi a firenze, faccio il liceo scientifico, terzo anno

piacere, sono il nuovo mostro delle ferrovie, adesco bambine che mi danno del lei e la cosa che mi arrapa sta proprio nel fatto che penso siano universitarie ma in realtà sono appunto bambine. scusa ma non è che per caso sei stata bocciata almeno sei volte e magari a 18 anni ci arrivi? no eh?

dopo è arrivato il dilemma, che dimosta ancora una volta quanto io sia abile a finire nel posto sbagliato al momento sbagliato nella situazione sbagliata e nell’epoca sbagliata, porco cazzo sbagliato. perchè tacere appena ho scoperto la sua età mi sembrava sgarbato, della serie “ci provo ma sei piccola quindi non mi frega un cazzo di te e di quello che hai da dire” ma d’altro canto anche dialogarci mi faceva sentire un maniaco adescatore.
giuro, ho cercato di aprire il finestrino per buttarmi giù dal treno con una scusa ma in inverno vengono chiusi a chiave, maledette ferrovie dello stato, tempi duri per gli uomini sbagliati….
grazie a dio siamo arrivati a bologna, e dopo è scesa di corsa perchè aveva la coincidenza a breve.

giuro, signor giudice, che non le chiesi nemmeno come si chiamava.

Annunci

Tag: , , , ,

2 Risposte to “il mostro dell’orient express.”

  1. Perennemente Sloggata Says:

    non so perché ma a me pari appari dispari il miglior uomo sbagliato.
    sarà il ricciolo, non lo so.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: