le palle.

presente quelle cose tonde, sferiche, che se le insegui e le prendi a calci riesci a guadagnare miliardi, anche se sai a malapena leggere?

ecco, questa è una digressione interessante, ma ne parleremo altre volte.

ora, siccome io come ben sapete sono un cialtrone e scrivo un blog, godo se mi commentano ma sono svogliato e non leggo nè commento altri blog….

no no, svogliato un cazzo, è solo che io ci ho provato a leggere altri blog, ma mica è colpa mia se i vari blog che ho provato a visitare sono una palla. dopo parecchi mesi di permanenza qui, posso pure azzardare che secondo me c’è una sorta di settorializzazione dei blog. ovvero che su wordpress ci sono in prevalenza blog noiosi.

caro lettore tu dirai “eh, ma che cavolo ci fai te qua allora, pirla”

eh bhè, io mica lo sapevo che i noiosi stanno qua, mi sono fatto affascinare dalla doppia w, che ammettiamolo che splinder o blogspot in confronto sembrano siti amatoriali fatti alle medie con quel programma per fare i siti che non mi ricordo come si chiamava. vabbè, chissenefotte….il punto è che sarò sfigato io ma trovo sempre blog come i seguenti:

(no, non linko blog che esistono, perchè sono un paraculo. però farò esempi stereotipati per farvi capire, così se vi ritrovate nella categoria mi mandate affanculo e non mi venite a leggere più).

1 – solito blog politico, dove ogni giorno possiamo ammirare un post dove ci spiegano perchè dobbiamo votare sinistra, perchè dobbiamo tirare modellini del duomo in faccia a berlusconi, perchè dobbiamo tirare modellini di san pietro in faccia al papa, perchè dobbiamo bruciare gli omosessuali e perchè dobbiamo accogliere gli immigrati e metterli dentro le scuole private e darci fuoco mentre festeggiamo con canti popolari (lo so, sono un pò confuso).

2 – altro blog di cui non capisco il senso di esistenza, ovvero quello di qualche teenager che scrive cose, che sono appunto cose e basta, perchè non scrive niente, fa solo un casino di faccine tipo XD XP 😀 :S <.< -.- e cazzate varie, e poi posta video da you tube e poesie lunghissime che nessuno ha voglia di leggere perchè non ce ne frega un cazzo, e se ci siamo finiti speravamo solo in qualche foto semi oscena, cosa in cui pare che le nuove generazioni siano molto ferrati, altro che la mia.

3 – blog di qualche over 35 che non ha un cazzo da fare e che scrive tutto quello che gli succede, dal lavoro alla vita privata, ma in maniera anonima e criptica, in modo tale da risultare un'ACCOZZAGLIA INDECIFRABILE DI AFFERMAZIONI ED EVENTI DI CUI NON SI CAPISCE L'INIZIO, LA FINE, E MANCO IL DURANTE, e che tu ti chiedi "ma perchè cazzo…..?" che non sai nemmeno che domande farti, perchè non si capisce una sega, e ti chiedi solo perchè stai ancora leggendo.

4 – blog autocelebrativo, di solito femminile, sempre over 30, dove colei che scrive scrive per darsi sicurezza e sfogarsi, perchè noi valiamo, perchè vuole dimostrare a sè stessa che è ancora una tipa in gamba con qualche cosa da dire, salvo che poi scrive e racconta solo le sue sfighe e i suoi errori, con l'inevitabile risultato che la gente pensa che effettivamente E' VERAMENTE UNA SFIGATA A CUI PIACE PIANGERSI ADDOSSO e basta, e lei pure lo pensa e si deprime, e amen, un'altro schizzo di sangue andrà a intaccare la W patinata di wordpress.

5 – blog dove il lui/lei che scrivono si autodefiniscono "solari ma introversi, timidi e sociali, lunatici ma decisi, amichevoli stronzi, semplici ma sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, uomini ma donne, etero ma anche un pò gay".
già dopo la descrizione vi state chiedendo che cazzo ci fare ancora in quella pagina, con tutto il porno che c'è su internet proprio lì dovevate finire, ma decidete di continuare a leggere, diamogli almeno una possibilità cazzo, e dopo questa descrizione inutile parte il primo post, un post lunghissimo dove l'autore/autrice/autoquelcazzocheè racconta per filo e per segno come è bello girare in macchina per 4 ore senza meta, in uno scenario sempre uguale ma sempre diverso, senza pensare a nulla, e dopo le prime 10 righe ne hai già le palle piene, e speri che si schianti alla prima curva, ma nulla.

la cosa interessante è che questi blog si spalleggiano tra loro, perchè nella loro inevitabile pallosità si annida anche un terribile senso del commento; se infatti uno commenta l'altro, l'altro corre subito a restituire il commento con un commento ancora più lungo, e così via, fino a quando non si creano veri e propri dibattiti di inutilità, e ti stupisci di come riescano a spendere così tante parole per il nulla!

come dici lettore? anche io sono prolisso e non racconto nulla?
e allora che cazzo ci fai qua, eh? proprio a me devi rompere i coglioni?!?

detto questo, vorrei anche dire che ci sono dei bellissimi blog che amo veramente leggere e il fatto che a volte si fermino da me mi riempie veramente di orgoglio, e di stupore perchè sentirmi chiamare "fottuto genio" per aver scritto due cagate mi fa sentire veramente fico. e non preoccupatevi, se ho commentato i vostri blog significa che non rientrate nella categoria di cui sopra.
o forse è solo che mi sono sbagliato.

Annunci

Tag: , , , , ,

43 Risposte to “le palle.”

  1. Perennemente Sloggata Says:

    credo di far parte di vari punti della tua descrizione e sono solo under 35.
    in effetti hai ragione, tanti blog sono inutili (il mio per primo) ma uno ha bisogno di qualche valvola di sfogo, o no?
    d’altronde non possono essere tutti blog simpatici e carini come quello del commesso di turno che scrive della sua giornata in libreria, supermercato, farmacia, cartoleria, bus, veterinario, ecc.
    altrimenti ci sono gran bei blog riflessivi che -a parte qualcuno- sono davvero noiosi. se volessi leggere un saggio, mi compro un libro. su internet, magari al lavoro o per distrarsi un po’, uno preferisce qualcosa di più leggero.
    io ho vari amici blogger su splinder che apprezzo, tolti questi, gran parte dei splinderiani sono dei semianalfabeti, sono adolescenti che scrivono peggio che in un sms, adulti frustrati.
    d’accordo.
    ma wordpress e blogspot per lo meno sono piattaforme stabili. splinder è terribile.

    non ho capito cosa volessi (io) dire, ma resta il fatto che un po’ mi sono sentita chiamata in causa e sarei ipocrita a dire che non mi sia dispiaciuto un po’ quello che hai scritto.
    ma devo anche ammettere che non hai tutti i torti.

    per cui, un vaffanculo sincero te lo meriti perché, come puoi ancora vedere, tanto sbagliato non sei.
    tiè!

    🙂

  2. Perennemente Sloggata Says:

    ah sì, sui siti di poesie, i commenti “do ut des” sono anche peggio. e guai scrivere qualcosa di non del tutto positivo: son guerre!!
    (provare per credere)

  3. iltempoperso Says:

    e ma ti sei dimenticato una delle categorie che tra le altre più è pessima secondo me,e cioè quei blog forzatamente “ironici” zeppi di porcate e perle di saggezza su quanto l’amore di una coppia non sia amore,e come,quanto e quando un uomo tradirà la propria moglie andando a zoccole,ecco quelli,sono seriamente tristi,l’altro giorno mi sono imbattuta in uno in particolare di questa categoria,e devo ammettere,due risate me li sono fatta al primo post,ma poi,scorrendo,ho notato che tutto era identico ai post precedenti…ecco il cascamento di palle (anzi nel mio caso le ovaie)…o anche quelli che lasciano commenti inutili e vuoti,senza aver nemmeno letto il post,solo per poi avere più visite e più commenti ai quali rispondere,insomma,circoli viziosi.
    oh però ora non venirmi a dire che il commento è troppo lungo e ti rompi le scatole a leggerlo eh! 😉

  4. Qualcuno Says:

    Tra post e commenti, mi avete fatto fuori due interventi che volevo scrivere.
    Anzi no, fanculo, li scriverò lo stesso.

  5. Margot Says:

    Caro diario, mentre cammino per questo tortuoso sentiero che si chiama vita, tra dolori ed affanni, ogni tanto mi fermo per cogliere la bellezza della natura. Vorrei riuscire a farlo spesso, caro diario, ma purtroppo il lavoro, la vita, gli affanni, il dolore (vedi sopra) mi impediscono di vivere pienamente e allora…meno male che ci sei tu, caro diario. Ora ti saluto, vado a dormire.
    Ah dimenticavo! Bevo un tè, faccio la cacca, sono felice!
    Ciao.

  6. Perennemente Sloggata Says:

    lo so tempoperso, si dice anche da noi. ma io lo chiedo lo stesso è_é

  7. Perennemente Sloggata Says:

    iltempoperso: salvati gli indirizzi e domani sbircio!! 😀 😀 😀

  8. lorenzo Says:

    madò, dopo 48 ore 10 commenti. e pensare che quando ho aperto questo blog lo visitavano in 2.

    di cui uno per sbaglio.

  9. Mr.Simpatia Says:

    [caro lettore tu dirai “eh, ma che cavolo ci fai te qua allora, pirla”] questa frase fa di te un blogger autocelebrativo. Se sei su WordPress ci sarà un motivo.

    Post noioso! che palle!!

    Puoi fare di meglio? e mi raccomando guarda il lato positivo tra tanti blog noiosi se il tuo non lo è dovresti emergere, no?

    • lorenzo Says:

      non necessariamente.

      forse il grande fratello fa meno ascolti di un qualsiasi programma culturale?
      forse che gli afterhours fanno più ascolti di laura pausini?
      no.

      e per lo stesso motivo il mio blog non necessariamente deve emergere tra altri blog pallosi.
      anche perchè il mio è un blog del cazzo, non capisco che ci fate ancora qua!

      • zattoruam@gmail.com Says:

        ma se il tuo è un blog del cazzo allora perchè pubblicarlo fatti un favore e riposati invece di stressarti a leggere post pallosi (idem i commenti), ricorda chi scrive lo fà per se stesso quindi, scrivi su un foglio a casa e appenditelo in cameretta

  10. Monsieur en rouge Says:

    Guarda, non mi interessa a quale categoria appartengo ma eventualmente non mi offenderei perchè leggere tutte queste considerazioni mi ha parecchio divertito: il tutto è molto satirico, nel senso che parla della realtà senza mezzi termini e ne mette in luce i difetti. Magari qualcuno, leggendo, trasformerà il proprio blog in qualcosa di più utile e sensato.. oppure lo chiuderà definitivamente!

  11. luciebasta Says:

    Hei fottuto genio sai che somigli al giovane holden?
    (sono riuscita a mettere parolacce, accenno culturale e ironia, come commento può andare..)
    PS: ti leggo per la prima volta, se posso vorrei tornare…
    Lu

  12. Mr.Simpatia Says:

    che palle internet explorer che fa quel cazzo che vuole e sposta i campi email, nome a suo piacimento

  13. Mesic Says:

    Scrissi anche io un post sui bloggers dove alcune categorie rientrano perfettamente in quelle che odiavo.

    M’è piaciuto, chapeau!

  14. Mr. Tambourine Says:

    Ma perché, i blog di cucina? Tutti uguali.
    Resta poi il fatto che se sei su WordPress parti comunque da una base migliore rispetto alle altre piattaforme.
    Un giorno, tramite un complicato giro di commenti tra blog, mi sono imbattuto in due categorie che nemmeno pensavo esistessero: i blog delle ragazze a dieta e (tieniti forte) i blog di quelli che corrono o vanno in bicicletta.
    E ne esistono una cifra.

  15. santy Says:

    Guarda ci hai ragione, e infatti io sono finita nel tuo solo perché mi hai commentato. Tutto sommato mi sei simpatico e ho deciso di ricommentare, altrimenti non me ne potrebbe fregare di meno. Oh, mò io non vorrei fare la nazista grammatica della situazione, ma vedo che sopra (in un altro post) hai fatto riferimento ad un uso errato dell’articolo determinativo davanti ai nomi propri. Bravo, bene! Ecco, ora ti spiace farne uno in cui ti specifichi che i puntini di sospensione sono solo tre e non ………………………? Merci.
    (non essere cafone nel rispondermi, ricordati che sono una signora)

    • lorenzo Says:

      se mi conoscessi sapresti che sono veramente educato. soprattutto con le signore.
      grazie per il commento, e grazie per il tuo blog, lo leggo la sera prima della nanna e la mattina appena sveglio. mi fa abbastanza scompisciare, sai?

  16. santy Says:

    va beh va, te perdono i 7000 puntini di sopsensione. 😀

  17. santy Says:

    e perdono anche il mio refuso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: