per far vedere che.

“stasera proietto, ore 21, se ci sei batti un colpo”

“sono le 20e40, per arrivare lì da dove sono io ci vogliono 10 minuti, ma ce ne metterò 15 perchè mi fermo a prendere 2 birre.”

“io pure”

*click*

il giovedì di primavera è pieno di vita, ormai. il viale si riempie, i locali tirano fuori i tavolini e la gente si attarda ad ammucchiare bicchieri sui banconi dei sorridenti baristi. le stesse facce, non sai il nome ma sai vita morte e miracoli, perchè bisogna dire che se gli occhi solo lo specchio dell’anima, il bicchiere al bar ne è l’armadio, con tutto quello che c’è dentro.
nel tragitto dal bancone alla macchina incontro almeno 10 persone che conosco, le saluto, non ci parlo, le birre in mano pesano, qualcuno stasera mi ha offerto da bere perchè è il mio compleanno, va bene così.
proseguo con passo deciso, salgo in macchina, accendo, retromarcia, sterza, prima, gas, e sono fuori dal parcheggio.

la strada la conosco da tempo, l’ho fatta talmente tante volte che so esattamente le note che il motore deve fare mentre la percorro. non c’è molto da scrivere, su questo. la faccio in 10 minuti netti. arrivo.
parcheggio.
scendo.

la cabina di proiezione è preistorica, avrà almeno 50 anni, così come l’aria che si respira. dalla finestra si vede il circolo parrocchiale, qualche fantasma si aggira tra i tavoli, qualcuno invece ci è seduto accanto. disegno, butto giù un paio di schizzi, riavvolgiamo la pellicola a mano, fa tanto “nuovo cinema paradiso”, e ad un certo punto provo anche un pò di pena per quei multisala moderni, dove delle serate così non le posso più fare. svuotiamo le 4 birre.
fumiamo una paglia a testa.
esco sul tetto, guardo un pò le stelle.
così, tanto per far vedere che a qualcuno frega ancora qualcosa.

per far vedere che.

Annunci

Tag: , , , , ,

9 Risposte to “per far vedere che.”

  1. Anonimo Says:

    Bello… finale introspettivo… “per far vedere che”… il grande pubblico richiede delle spiegazioni di queste pennellate… salut mon ami

  2. Perennemente Sloggata Says:

    delizioso post.
    (ho dovuto sorridere con collegapreferito per “perchè bisogna dire che se gli occhi solo lo specchio dell’anima, il bicchiere al bar ne è l’armadio, con tutto quello che c’è dentro”.

    bello cominciare il lunedì così.

  3. Margot Says:

    Vado via per un po’ e mi diventi introspettivo? Bravo tu, che ci riesci.

    • lorenzo Says:

      mi scuso profondamente per questa introspezione noiosa.
      prometto che al più presto tornerò a parlare di porno, cazzi, tette, prostituzione, demenza ingiustificata, speci protette, cacca, fumetti, e onanismo.

  4. Mesic Says:

    e ci è piaciuto tanterrimo! Oooh mi ricorda il cinema dove ci siamo incontrati la prima volta io ed emix e lui ci lavorava, uno di quei cinema ex parrocchiali monosala.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: