Posts Tagged ‘palestra’

uomosbagliato vs. fitness

27 febbraio 2012

ecco, sapevi che prima o poi questo doveva succedere.
certo, ci sei finito quasi con l’inganno, quasi per curiosità, quasi per sfinimento. in questi casi è sempre un insieme di cose piccole, banali, ma che si sommano e formano una causa, un movente.
vago, fumoso, che non afferri. ma che rimane pur sempre un movente.
e ti tocca.
e ancora ci ripensi, perchè più ti avvicini alla dura verità, più non riesci a capire.
e anche se sembra così semplice, quando arriva il momento, quello in cui la tua corda si tende al massimo…
non puoi fare a meno di chiederti

che
cazzo
ci
faccio
io
in
palestra
?

intendiamoci, non sono uno molto sedentario.
cioè.
ho sempre fatto tanto sport, almeno fino ai 17 anni. nei 10 anni successivi il massimo che facevo era una corsetta al parco di qualche chilometro, poi svariate serie di trazioni, piegamenti, addominali. camminare, cammino. mi piace giocare all’aperto, cosa che d’estate per lavoro faccio molto spesso circondato da orde di bambini urlanti.
ora, il mio lavoro di illustratore e quello di educatore invernale non mi permette certo molto movimento fisico. però mi regala certe fitte al collo o alla schiena che non sono affatto male.
ma non divaghiamo.
stamattina sono andato in palestra.
entro, oltrepasso gli spogliatoi e cerco una reception, è dentro la sala fitness, cavolo non c’è nessuno alla reception, aspetta se entri con una borsa e un giubbotto addosso e ti guardi attorno farai la solita figura di quello spaurito che non è mai entrato in una palestra e quindi è un disadattato perchè a 27 anni se non sei mai entrato in una palestra vuol dire che hai dei problemi con il tuo corpo e non vuoi farti vedere da nessuno, non fare così cavolo che poi sembr

troppo tardi, l’hai fatto…ecco, adesso so già che tutti pensano così. quindi faccio buon viso a cattiva sorte e quando il trainer mi pone la domanda “sai come funziona qui?” io gli rispondo “non sono mai entrato in una palestra”. tanto ormai.

devo dire che non concepisco molto il correre su un tapìrulant quando le nostre campagne sono così belle e puoi farti una corsa all’aria aperta.

nello spogliatoio sono riuscito a non guardare altri peni oltre al mio, nonostante la curiosità fosse tanta. cioè, voi non vorreste sapere com’è il pene di un palestrato? se è grosso, corto, tozzo, pendulo, mini… bho, cmq non lo so nemmeno io perchè non ci ho guardato, avevo paura che mi sgamassero. e poi è una curiosità un pò controproducente, come quella che ti spinge a guardare 2 girls 1 cup su internet. ah, nel caso ve lo steste chiedendo, dopo un’ora di esercizi fisici il mio pene si era notevolmente ritirato, che per un attimo sono stato preoccupato perchè così ritirato non l’avevo mai visto (sarà perchè quando vado al parco non posso guardarmi il pene subito dopo avere corso).

“ehi pene, tutto ok laggiù? ti vedo un pò abbacchiato!”
“ci credo, prova tu a fare tutta sta fatica!”
“ma guarda che l’ho fatta io, tu non hai dovuto fare niente…”
“sì, infatti… io non devo MAI fare niente, eh, rubacuori?”
“di questo ne parliamo un’altra volta, e non ora che c’è gente e poi pensano che sono pazzo.”
“ok…mi raccomando col sapone, eh!”

detto questo, i discorsi nello spogliatoio erano tutti incentrati sul gol annullato di milan-juve, cosa su cui sono ormai informatissimo nonostante non segua una mazza di calcio.

detto quest’altro, la palestra è un bel posto però c’è la gente, se non ci fosse la gente sarebbe un posto bellissimo, però forse non sarebbe nemmeno una palestra ma una stanza vuota con degli attrezzi per il fitness.